Nel caso che il dipendente svolge il lavoro di sabato ha diritto, con gli effetti dal 1° maggio 2019, oltre la retribuzione raggiunta, al beneficio retributivo almeno pari al 50 % sulla retribuzione minima oraria in Euro (§ 122a del Codice del lavoro). Nel periodo tra il 1° maggio 2018 e il 30 aprile 2019 in conformità della disposizione transitoria del § 252m l’importo del beneficio retributivo per il lavoro di sabato sarà almeno pari al 25 % sulla retribuzione minima oraria in Euro.

Con gli effetti dal 1° maggio 2018 viene introdotta la possibilità di applicare un eccezione per il gruppo dei datori di lavoro, in cui si richiede, visto il carattere del lavoro o le condizioni del traffico, che il lavoro sia regolarmente svolto di sabato. Si prevede la possibilità di convenire nel contratto collettivo o quello di lavoro una somma più bassa del beneficio retributivo, fissando il suo minimo importo. Nel contratto collettivo potrà essere convenuto anche un importo più basso del beneficio retributivo solamente nel caso che si tratti di un datore di lavoro in cui non opera un’organizzazione sindacale e che al 31. dicembre anno scorso occupava meno di 20 dipendenti. Sulla base dell’eccezione suddetta è possibile:

– dal 1° maggio 2019 ai sensi del § 122a co. 2 del Codice del lavoro pattuire il beneficio retributivo per il lavoro di sabato pari almeno al 45 % sulla retribuzione minima oraria in Euro,

– tra il 1° maggio 2018 e il 30 aprile 2019 ai sensi della disposizione transitoria del § 252m lett. a) del Codice del lavoro convenire il beneficio retributivo per il lavoro di sabato pari almeno al 20 % sulla retribuzione minima oraria in Euro.

Sui luoghi di lavoro con i turni notturrni il sabato inizia dall’ora corrispondente all’inizio del turno lavorativo che nella settimana lavorativa comincia a lavorare secondo la lista dei turni come il primo turno di mattina e finisce dopo 24 ore dal suo inizio.

Nel contratto di lavoro con un dipendente dirigente può essere accordata la retribuzione tenendo conto dell’eventuale lavoro di sabato; in tale caso il beneficio retributivo per il lavoro di sabato non spetterà più al dipendente dirigente.

Al dipendente spetta, con gli effetti dal 1° maggio 2018, il beneficio retributivo per il lavoro di sabato pari almeno all’importo di Euro 0,68975 per ora (con applicazione dell’eccezione spetta al dipendente il beneficio retributivo per il lavoro di sabato almeno per l’importo di Euro 0,5518 per ora).

Source: employment.gov.sk

Saremo lieti di fornirvi i nostri servizi.

Contattateci

Post correlati:

Show Buttons
Hide Buttons